Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 17 GITA - Giovedì 24 maggio Circuito di Aleccio (VCO)

Giovedì, 24 Maggio 2018, 21:00

 

 

 


 

17 GITA - Giovedì 24 maggio

Circuito di Aleccio (VCO)

Ritrovo: Cimitero di Azzate ore 6.45; partenza ore 7.00.

Mezzo di trasporto: Auto proprie

Difficoltà: E

Dislivello: salita e discesa 850 m.

Tempo di percorrenza: Salita 3.00 ore; discesa 2.00 ore.

Tipologia: Anello.

Equipaggiamento: Di media montagna, scarponi, consigliati i bastoncini.

Accompagnatori: Alfonso Plebs – Zambon Bellarmino

Quote: Soci € 18.00; non Soci € 26.00

Notizie di interesse generale: Km percorso 11,5.

Percorso Stradale: Azzate – Vergiate – Autostrada A26/E62 per Gravellona – Uscita Crodo – Baceno – Percorrere la statale della Val Formazza sino a raggiungere il centro di Premia, qui scendiamo a destra seguendo le indicazioni per l’orrido di Balmafredda per poi proseguire sulla rotabile che conduce a Crego, dove è possibile parcheggiare nel piazzale antistante la chiesa.

Descrizione itinerario escursione:  gita ad anello che porta ad uno degli antichi alpeggi ossolani oggi trasformati in belle abitazioni, da Crego ci incamminiamo su strada asfaltata che abbandoniamo poco dopo per imboccare un sentiero sulla sinistra che si alza in un bosco di faggi sino a raggiungere una radura che rimontiamo per sbucare sulla gippabile. Si prosegue e in breve si giunge ai Piani di Aleccio da dove tempo permettendo la visuale spazia dal monte Cistella al Cervandone alla Weissmies e con bella vista del Seehorn,  si prende una traccia a sinistra per entrare in un lariceto e sbucare nuovamente sulla gippabile fino a giungere a una grande croce che protende sulla sottostante vallata. Si prosegue e superate due piccole corti giungiamo ad Alloro (alpe Aleccio) dove ci fermeremo per la pausa pranzo. Lasciato l’alpeggio e i suoi pascoli ci inoltriamo in un bosco di conifere per poi abbassarsi in un bosco di faggi e sbucare in una conca dove sorgono le baite di Bee, da qui inizia una vera e propria via di pietra che scendendo rapidamente ci conduce all’alpe Boschetto. Camminando all’estremità inferiore di un’imponente parete rocciosa abbiamo modo di percorrere e di ammirare una mulattiera lastricata in pietra, costruita a gradoni per facilitare gli animali nel superamento delle elevate pendenze e con grossi massi posti come funzione di parapetto. Scendendo rapidamente si giunge a Cagiono con il suo bel lavatoio e prendendo a sinistra percorriamo il piccolo sentiero che attraversato il bosco ci conduce alla bastionata rocciosa, da qui scendono le acque del rio Alba costituendone l’omonima cascata. Procediamo percorrendo il canale dell’Enel e poco dopo prendiamo la deviazione che con una modesta salita ci riconduce a Crego.

 

Seniores