Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 Colmine di Crevola (Crevoladossola) (VCO)

Giovedì, 11 Ottobre 2018, 0:00

 

 

 


 

 

Annullata

36a GITA – Giovedì 11 ottobre

Colmine di Crevola (Crevoladossola) (VCO)

Ritrovo: Cimitero Azzate ore 7.00; partenza ore 7.15.

Mezzo di trasporto: Auto proprie.

Difficoltà: E

Tempo di percorrenza: Salita ore 2.30 – discesa ore 2.00.

Dislivello: Salita e discesa m 720.

Tipo d’escursione: Andata e ritorno.

Equipaggiamento: Di media montagna, scarponi, consigliati i bastoncini.

Accompagnatori: Plebs Alfonso – Pallaro Sergio

Quote: Soci 17.00 €; non Soci 25.00 €

Percorso stradale: Azzate – Vergiate - A 26 fino a Gravellona Toce, proseguire sulla S.S. 33 del Sempione sino all’uscita di Crevoladossola. Arrivati a Crevoladossola, passato il centro paese,  poco dopo si devia a sinistra in direzione Traversagno (Cartello stradale), e successivamente si seguono le indicazioni (Cartelli stradali) “La Valletta - Palestra di arrampicata”  e la località di Enso fino ad arrivare al piccolo piazzale della festa di Scezza a quota 740 m. da cui si sale a raggiungere l’area della palestra di arrampicata. Si prosegue attraversando una sbarra aperta per una decina di tornanti (circa 1,8 km) fino a un parcheggio sulla sinistra con un tavolo e panche in pietra. Qui parcheggeremo ordinatamente le auto.

Itinerario escursione: Dopo un breve tratto su asfalto, ci immettiamo sulla bella mulattiera e raggiungiamo la zona dell’Alpe Ceva Bassa m. 1000. Salendo lo sguardo spazia su tutto il sottostante Piano Ossolano incorniciato da una moltitudine di monti. Grandi lastre di pietra sono infisse nel terreno come recinzioni allo scopo di delimitare i confini dei pascoli. Continuiamo nella nostra ascesa, seguiamo le indicazioni di un cartello non ufficiale e ci immettiamo su un sentiero che ad ogni passo ci offre scorci panoramici in cui l’onnipresente Monte Leone è l’interprete principale. Raggiunta la quota di m. 1200 ci ritroviamo in un ambiente di straordinaria bellezza in cui, diverse vecchie baite sono state modernamente ristrutturate ed ora adibite a residenze estive. Continuiamo lungo il sentiero che scorre fra due file di pietre e raggiungiamo l’Alpe Gorta m. 1300 dove, altre graziose baite, conferiscono all’ambiente un particolare fascino. Poco più sopra troveremo il cartello con indicazione “Bivacco Alpini” che seguiremo e poco dopo un bivio con cartelli indicatori, a destra per l’Alpe Colmine e l’Alpe Genuina, sentiero che percorreremo al ritorno, mentre ora seguiremo l’indicazione per l’Alpe Prasca raggiungendola in dieci minuti e fermandoci per la sosta banana. Ripreso il cammino seguiremo la scritta Colmine visibile su una pietra e passato un cancelletto percorreremo un sentierino per una ventina di metri leggermente esposto per poi giungere ad un altro bivio con cartelli segnaletici, dove, continuando sulla sinistra si torna al bivio precedente e a Crevoladossola e che noi percorreremo al ritorno, mentre a destra si sale alla Cima della Colma. Ora il sentiero si fa più ripido e impegnativo e in circa 350 m. di salita si raggiungerà la meta finale dove sorge il ben tenuto Bivacco del gruppo ANA di Crevoladossola e dove tutti insieme consumeremo il nostro pranzo. Al ritorno prima di iniziare a scendere raggiungiamo quel che resta della Croce di legno posta direttamente a picco sulla Valle Antigorio. Dalla croce si vede tutta la vallata e si distinguono tutti i vari nuclei abitati: Pontemaglio Montecrestese e chi più ne ha più ne metta. Ritornati al sentiero si scende fino al bivio per l’Alpe Prasca (descritto in precedenza), prenderemo a destra per andare a riprendere il sentiero di salita, dove poco prima se fortunati troveremo l’unico punto d’acqua di tutto il percorso. Da qui in poi il sentiero sarà quello fatto in salita.

 

Seniores