Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 Gita 7 – Monte Chiusarella  m. 913 (VA)

Giovedì, 21 Marzo 2019, 0:00

 

 

 


 

Gita 7 – Monte Chiusarella  m. 913 (VA)

Giovedì 21 marzo

Ritrovo: Piazzale Stadio ore 8.15. Partenza: ore 8.30.

Mezzo di trasporto: auto proprie e/o Bus di linea C.

Difficoltà: E.

Dislivello: salita e discesa 500  m.

Tempo di percorrenza: ore 4.30 (escluse le soste).

Equipaggiamento: Di media montagna, indispensabili scarponi e bastoncini.

Tipo d’escursione: Anello.

Accompagnatori: Castoldi ValterFumagalli Patrizia.

Quote: Soci € 1; non soci € 10.

Percorso stradale: Piazzale Stadio – Località Robarello – Parcheggio posti limitati (parcheggiare tra S. Ambrogio-Robarello).

Peculiarità: Il Monte Chiusarella è sito nei comuni di Varese ed Induno Olona, appena sopra la frazione della Rasa di Varese, a ridosso del comune di Brinzio. Occupa la parte sud-orientale del Parco del Campo dei Fiori e fa parte di un SIC ovvero è zona protetta e tutelata. La componente floristico-vegetazionale dell’area rispecchia in parte le caratteristiche termofile del massiccio, con vaste boscaglie di roverella (Quercus pubescens) che colonizzano, insieme a rade formazioni a rovere (Quercus petraea), il versante meridionale del rilievo, andando a costituire un mosaico insieme con gli xerobrometi rimasti, in parte già fagocitati da formazioni a nocciolo (Corylus avellana) e dall’onnipresente pino silvestre (Pinus sylvestris), che in queste aree mostra una vitalità insospettata. Con i suoi 913 m, è poco più basso del vicino Monte Martica, con il quale costituisce un massiccio delimitato ad est dalla Valganna e ad ovest dal solco vallivo che da S.Ambrogio Olona porta a Brinzio.

Itinerario escursione: dal parcheggio sito a Robarello ci si avvia lungo Via Robarello. Superato l’incrocio semaforico si imbocca sulla destra Via Chiusarella che in leggera discesa porta al ponte sul fiume Olona. Si segue a destra un sentiero nel bosco ed in breve si giunge alla Cascina Tagliata. Qui un cartello indicatore illustra la presenza di uno stagno, oramai prosciugato, dove vivevano dei tritoni. Da qui in direzione N si giunge al rudere della Cascina Montallegro. Si trascura il sentiero che prosegue per la Rasa, si svolta a destra e si percorre la bretella che porta a raggiungere la ex strada militare che poi la si abbandona all’altezza dell’Alpe Ravetta. Da qui il sentiero attraverso il bosco autoctono di pini silvestri e macchie di erica, passa dalla Val Pedana della Madonna e superata la Val Pissavacca si inerpica sulla sinistra lungo il sentiero Sgarbaz per giungere in fine alla vetta del M. Chiusarella (monolito di sassi e croce di vetta) da cui si gode un bellissimo panorama. La discesa avviene lungo la strada ex militare che si abbandona al Pian Valdes, per scendere in prossimità del villaggio della Rasa. Si procede ora in direzione S su un vecchio sentiero che riporta al ponte sull’Olona ed in breve al punto di inizio escursione.

Nota: gita già effettuata il 23-09-2018 negli eventi di “Nature Urbane” in collaborazione tra il Comune di Varese e il CAI Varese.

 

Seniores