Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 33 GITA – Laghi di Variola in alta Valle Bognanco

Giovedì, 26 Settembre 2019, 0:00

 

 

 


 

33a GITA – Giovedì 26 settembre

Laghi di Variola in alta Valle Bognanco

Ritrovo: cimitero di Azzate ore 6.30, partenza ore 6.45

Mezzo di trasporto: Auto proprie

Difficoltà: E

Tipologia: AR

Dislivello: salita e discesa 750 m

Tempo di percorrenza: 5.30 ore

Equipaggiamento: di media montagna, scarponi, necessari i bastoncini

Accompagnatori: Valter Castoldi e Patrizia Fumagalli

Quote: Soci € 17.00; non Soci € 26.00.

Percorso stradale: Varese - Vergiate – A26 – Uscita a Domodossola – seguire indicazioni  per Bognanco e proseguire per San Bernardo dove si parcheggia.

Nota: Andar per laghetti alpini è sempre interessante e gratificante, l'itinerario ai laghi di Variola regala la possibilità di ammirarne un numero considerevole anche se alcuni sono poco più che pozze d'acqua. L'escursione si svolge nell'ambiente di grande bellezza dell'alta valle Bognanco lungo il sentiero della GTA (Grande Traversata delle Alpi). Si raggiungono i laghi su  tracce di un percorso poco segnalato in particolar modo nella parte alta, comunque senza difficoltà alcuna.

Descrizione itinerario escursione:  Dal parcheggio in località San Bernardo (1628 m) al termine della strada che risale la valle, cartelli indicano la direzione da seguire per Casariola/Dorca. Poco dopo il ponte sul Rio Rasiga, sulla destra, il bivio per i laghi di Variola con il sentiero che entra nel bosco e continua a salire fino ad arrivare all'alpe Casariola (1722 m) evitando un paio di deviazioni verso il Dosso e i laghi del Paione comunque ben indicate. Nella progressione non mancano scenografiche cascatelle create dagli emissari  dei laghi del Paione. Oltre Casariola il paesaggio è sempre dominato dai larici anche se per parecchie centinaia di metri si lambisce una vasta area interessata da un incendio di diversi anni or sono che li ha ridotti a scheletri: è sicuramente uno degli elementi d'interesse dell'escursione. Usciti dall'area dall'aspetto spettrale si giunge in breve tempo all'alpe Dorca (1875 m), regolarmente caricata. Lasciata l'alpe Dorca, si continua verso un altro alpeggio: l'alpe Variola di sopra (1977 m) con alcune stalle. Per i laghi di Variola si continua a seguire le tracce bianche e rosse abbastanza consunte fino ad arrivare ad un bivio dove il cartello giallo,  indica un cambio di direzione verso sin. con la traccia che continua dritta che porta al lago d'Andromia. Il percorso in questo tratto è evidente ma le tracce da seguire cominciano ad essere rade in un ambiente ricco di pozze e laghetti si giunge all'area con il lago di Variola inferiore (2117 m). La salita al lago di Variola super. (2190 m) è breve ed abbastanza evidente ma non esistono indicazioni: si segue in salita il valloncello alle spalle del lago più grande con di fronte il Pizzo del Rovale e diversi altri piccoli laghetti. È una zona incantevole, punto ideale per la sosta pranzo. Ritornati al pianoro del primo lago il ritorno avviene per la stessa via di salita.

 

Seniores