Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 38 GITA – Muggio-Erbonne (TI – CH)

Giovedì, 31 Ottobre 2019, 0:00

 

 

 


 

38a GITA – Giovedì 31 ottobre

Muggio-Erbonne (TI – CH)

Ritrovo: Cimitero Belforte ore 7.45; partenza ore 8.00.

Mezzo di trasporto: Auto proprie.

Difficoltà: E

Tempo di percorrenza: Totale ore 4.30.

Dislivello: Salita m. 398 - discesa m 100.

Tipo d’escursione: A/R.

Equipaggiamento: Di media montagna, scarponi, consigliati i bastoncini.

Accompagnatori: Rossi Sergio – Tessera Gaetano.

Quote: Soci 5.00 €; non Soci 14.00 €

Note: Dalla Svizzera all’Italia Val d’Intelvi.

Percorso Stradale: Varese – Gaggiolo - Coldrerio - Balerna – Morbio - Muggio. Parcheggio nella piazzetta di Muggio sovrastante la strada cantonale o dopo in paese alla curva di fronte alle fontane.

Descrizione itinerario escursione: L’escursione prende inizio dalla piazzetta di Muggio si attraversa interamente il paese tra vicoli tranquilli sui quali si affacciano antichi e tradizionali edifici e si visita la chiesa parrocchiale di S. Lorenzo per arrivare in corrispondenza di due monumentali fontane coperte. Si percorre cento metri di carrozzabile per poi imboccare il confortevole sterrato che discende verso il fondovalle. Si attraversa la Breggia sul bel ponte in sasso di Lentano, passato il quale si piega a destra. Da qui inizia la vecchia mulattiera che porta a Scudellate: il tratto più impegnativo dell’escursione. Si costeggia inizialmente il torrente su uno stretto sentiero che poi, salendo, assume una degna struttura, nobilitata da tratti selciati o scalini e da numerose strutture murarie, ruderi di rustici più o meno antichi. Con un ultimo strappo si entra in Scudellate. Si attraversa il paese, si passa a lato della piccola chiesa di S. Maria e del cimitero, poco dopo, sulla destra, l’edificio della dismessa dogana svizzera e s’imbocca la mulattiera per Erbonne. Si passa di fronte alla cappella di S. Antonio e, mantenendosi in quota si giunge al nuovo ponte pedonale che segna il confini di stato con l’Italia e che oltrepassando la Breggia permette di entrare comodamente in Erbonne. A valle dell’abitato, lungo il vecchio sentiero, si trova un minuscolo edificio: la vecchia casermetta della Guardia di finanza italiana. Costruita nel 1947, per frenare il fenomeno del contrabbando, venne dismessa nel 1977. Dopo anni d’abbandono è stata ristrutturata e trasformata in piccolo museo doganale, nel 2002, allestito grazie ai reperti donati dalla Guardia di finanza e dagli stessi ex-contrabbandieri. Pranzo e ritorno per la stessa via.

 

Seniores