Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

  Scarica il file iCal

 

Category Image

 Giovedì 8 Ottobre Aga – Arcumeggia – Duno (sentiero degli innamorati)

Giovedì, 08 Ottobre 2020, 0:00

 

 

 


 

ANNULLATA

Giovedì 8 Ottobre

 

Aga – Arcumeggia – Duno (sentiero degli innamorati)

Ritrovo: Piazzale Stadio ore 7,15; partenza ore 7,30.

Mezzo di trasporto: Auto proprie.

Difficoltà: T

Tempo di percorrenza: Totale ore 5.30 – Salita ore 3.30 – Discesa ore 2.00.

Dislivello: Salita e discesa m 550.

Tipo d’escursione: Anello.

Lunghezza del percorso: 13 km.

Equipaggiamento: Di media montagna, adeguato alla stagione, scarponi, consigliati i bastoncini.

Accompagnatori: Bortoluzzi Angelo – Crugnola Giancarlo.

Quote: Soci 5.00 €; non Soci 14.00 €.

Notizie di interesse generale: Il direttore di escursione (capogita) ha solo funzione di accompagnatore perché tutto il percorso è su ampio sentiero senza particolari criticità. Adatto a tutti.

Percorso Stradale: Da Varese (stadio) si prende direzione Brinzio e quindi Castello Cabiaglio. Giunti a Cuveglio si svolta per Casalzuigno ove si lascia la macchina nell'ampio posteggio di Villa Bozzolo.

Descrizione itinerario escursione: Da Casalzuigno si imbocca una strada in ciottoli che si inerpica fino alla Frazione di Aga. Un piccolo borgo di poche case ancora abitate. Caratteristico perché ben tenuto e conservato intatto nell'architettura delle costruzioni. Classico esempio di borgo prealpino. Lasciata la strada in ciottoli si imbocca un sentiero che a mezza costa ci porta verso Arcumeggia. Attraverseremo boschi di castagni, di latifoglie e faggi. Sorgenti improvvise sbucheranno tra grandi massi. Faggi secolari ci accompagneranno come probabilmente hanno accompagnato secoli or sono i contadini del posto e chissà quante storie potrebbero raccontare... Il sentiero ci  conduce ad Arcumeggia.

La località è nota perché nel 1956 l'Ente Provinciale per il Turismo decise di trasformarla in un borgo dipinto. Dopo tale decisione, giunsero in paese molti artisti.

I dipinti, eseguiti con la tecnica dell'affresco, sono sparsi sulle mura esterne delle case del borgo:

Notevole è pure la Casa del Pittore che conserva i bozzetti e le prove degli affreschi e ospita corsi estivi di pittura organizzati dall'Accademia di belle arti di Brera.

Arcumeggia è il paese natale dello scultore Giuseppe Vittorio Cerini (1862–1935), di cui si conservano numerose opere in Italia (Torino, Bra, Ceva, San Benigno Canavese, Virle e nel Varesotto) e all'estero (Svizzera e Argentina). Si possono ammirare una piccola gipsoteca nel cortile della casa natale e due opere in marmo nel cimitero locale.

Presso il borgo affrescato è presente, in vicolo Malcotti al civico n. 1, la sede espositiva denominata “Sangalleria”, ove si organizzano eventi artistico-culturali di prestigio. Avremo modo di fare un breve giro del paese, che tutto il mondo ci invidia, accompagnati da una guida locale che ci illustrerà il paesino. Quindi proseguiremo il  nostro cammino imboccando il sentiero degli innamorati che da Arcumeggia porta a Duno. Che volete che vi dica... Già il nome è un programma. Splendido e quasi teatrale pensare a quante coppiette su questo sentiero hanno costruito il loro futuro. Un tempo con tante fatiche e spero ora con tanto romanticismo. A Duno ci fermeremo per la pausa pranzo. Per chi vorrà anche questo piccolo paese, famoso per il santuario-tempio votivo dei medici d'Italia, offre angoli e stradine molto suggestivi. Ai muri sono appese lastre di pietra con frasi su cui meditare. Per chi non conosce questo paesino un primo contatto da approfondire magari in una delle varie manifestazioni che vengono organizzate dalla proloco ogni anno. Dopo una mattinata così piena di eventi, di cultura, di immersione nella natura ci incamminiamo per altra via per far ritorno alle macchine. Classica escursione ove cultura si incontra con architettura, storia e natura, il tutto fuori dalla porta di casa. Quali meraviglie, abbiamo a pochi passi da casa, noi che possiamo andar per vie.

 

Seniores