Periodicamente, quando ci sono risorse e volonta’ viene pubblicato il bollettino: il primo vede la luce nel 1978, il secondo, ciclostilato secondo lo stile di una fanzine punk, esce nel 1983. Il terzo avvia la serie dei Poligrotta, stampati con cura da Josca: n. 1 (1988) n.2 (1991) n.3 (1996), n.4 (2001). Il prossimo? Tra breve
Di seguito è possibile visualizzare e scaricare i Poligrotta in formato PDF (è necessario aver installato Adobe Acrobat reader o Google Chrome)


Poligrotta n°1

Attività G.S.V. dal 1984 al 1988 - Relazione delle esplorazioni sul Monte Campo dei Fiori, Monte Rho e Monte San Martino.
Il Monte Rho di Arcisate - Il Monte San Martino - Monte Campo dei Fiori: Grotta Marelli - Altro da Campo dei Fiori e dintorni - Campi estivi - Il fenomeno carsico e l'inquinamento delle acque.


Poligrotta n°2

Attività G.S.V. dal 1989 al 1991 - Relazione delle esplorazioni sul Monte Campo dei Fiori, Morterone (LC) e altro.
Vent'anni di speleologia varesina - Notizie brevi - Monte Campo dei Fiori - Il sistema di Cima Paradiso/Valle della Stretta - Morterone: buone vibrazioni - Morterone: Grotta della Maddalena - Morterone: altre grotte dell'area - Campi estivi.


Poligrotta n°3

Attività GSV dal 1992 al 1995 - Relazione delle esplorazioni sul Monte Campo dei Fiori, Morterone (LC), Grigna, Wildstrubel (Vallese CH) e altro.
Parco del Campo dei Fiori: aspetti speleologici e geoambientali - Monte Campo dei fiori: giardino di casa - Monte Campo dei Fiori: area Cima Paradiso/Alta Valle della Stretta - Monte Campo dei Fiori: area di Cima Trigonometrica e latre cavità - Monte Campo dei Fiori: freatici - Morterone: sotto il cielo di pietra - Grigne, la foppa delle bambine - Wildstrubel, il cuore delle Alpi - Nel Ghiacciaio dei Forni (alta Valtellina) - Spedizioni extracontinentali - Ricerche.


Poligrotta n°4

Attività GSV dal 1996 al 2000 - Dalle grotte di casa nostra sul Campo dei Fiori, alle esplorazioni nelle valli intorno a Morterone (LC), ai campi in Grigna e Valtellina, e altro.
La tutela dell'ambiente carsico nei progetti Life natura: un esempio nel Parco Campo dei Fiori - Gli speleologi alati: i pipistrelli - Monte Campo dei Fiori: la rete si espande - Abisso Scondurelli - Nuovi Orizzonti: il grande albero continua e crescere - Altre novità da Campo dei iori - Morterone: l'uomo che contempla l'avvenire vi trova consolazione - Grigna 1995/96 - Carsismo in Alta Valtellina - Desifonamento.

white_star.png

Resoconti uscite & Avvisi

La Grotta dei Mattarelli sfonda 4000m

24-11-2016 Simon Beatrice

Questo weekend è stata superata la soglia dei 4000m di rilievo nella grotta dei Mattarelli sul campo dei fiori. Il nuovo gioiellino del Campo dei Fiori non smette di crescere, e il Gruppo Speleologico Cai Varese ci mette tutte le forze possibili. Ormai la grotta si è trasformata radicalmente e si è ramificata notevolmente ai lati, è stato scoperto anche un salone(Salone Valhalla).  Ma non è la dimensione l'aspetto più rilevante, bensì l'aspetto paleontologico, questo perchè Mattarelli vanta una varietà di fossili unica nel massiccio.  La grotta ormai vanta la presenza di tutte le specie di fossili presenti nel massiccio insieme a diversi pezzi unici.  Gli esploratori e tutto il gruppo speleo ringraziano il cai per il sostegno. 

Leggi tutto

Mattarelli oltre la strettoia

11-04-2016 Simon Beatrice

Nuove esplorazioni in Mattarelli. Domenica ricca di strettoie e budelli fangosi, ma dopo molto strisciare e non prima di aver invocato buona parte dei santi del paradiso siamo sbucati su un grosso pozzo. Una sorpresa inaspettata viste le dimensioni della grotta nei precedenti 100m. Avanti così.

Leggi tutto

Mattarelli regala un salone

21-02-2016 Simon Beatrice

L'esplorazione del 14/02/2016 nei nuovi rami della grotta Mattarelli ha regalato agli esploratori l'ultimo tassello che mancava alla grotta.Ormai era stato trovato quasi ogni tipo di fenomeno geologico presente nelle altre grotte del campo dei fiori, mancava solo una sala degna di questo nome.Ed ecco che in fondo a un grosso pozzo di apre un imponente sala di 40m di lunghezzae 15m di larghezza che in alcuni punti tocca anche i 30m di altezza, insomma, sicuramente non verrà annoverata tra i le sale più grandi del Campo dei Fiori, ma il suo nome è più che meritato.Appunto è stata chiamata Salone Valhalla, come il leggendario paradiso dei vichinghi, descritto dalle leggende come una grossa sala dove gli antichi eroi banchettano per l'eternità.

Leggi tutto