Calendario eventi

Piz Arera 2512 mt.
Domenica, 05 Giugno 2022, 06:30
Visite : 817
Contatto : Maurizio Ingallina, Roberto Panzeri

Con i suoi 2512 metri, è ben visibile anche dalla pianura, facilmente riconoscibile per forma e linee. Una montagna che riesce sempre a regalare emozioni e che, per la sua posizione centrale, permette una visuale a 360 gradi sulla corona alpina bergamasca. Vi è l’escursionista  si gode il panorama al romantico che aspetta il tramonto, fino al fotografo che attende i colori dell’alba. Tutte queste peculiarità rendono il pizzo una delle montagne più amate dai bergamaschi.La via più breve. A dirla tutta, visto dalla sua base incute un certo timore. Per raggiungere il Re della Val Serina dobbiamo recarci a Zambla Alta; in prossimità del paese si svolta a sinistra (cartello indicatore) e, in leggera discesa, si raggiunge la località di La Plassa. Da questo punto è necessario munirsi di ticket, acquistabile in loco. Possiamo così sfruttare la ripida strada che conduce ai 1600 metri di quota e accorciare notevolmente l’escursione, posteggiando l’auto in prossimità dei vecchi impianti da sci e del Rifugio Saba. Inizia qua la nostra avventura. Il sentiero risale l’ampia carrareccia che, in circa un’ora, tra ampi panorami sui vicini monti Grem, Alben e Menna, conduce al rifugio Capanna 2000. Raggiunta la struttura, siamo già a metà della nostra escursione. Alle nostre spalle si snoda il sentiero che ci guiderà alla ripida cresta sud, via normale di salita. La direzione resta ben visibile ai nostri occhi: il punto più alto della montagna, ovvero la croce del Pizzo Arera.

La vetta. Giunti in prossimità dell’anticima, a circa 2400 metri di quota, il sentiero taglia a destra e scende in un marcato e inciso canale, che si può risalire sulla sponda opposta con l’ausilio di una scaletta e di alcune catene metalliche. Superato questo facile e divertente tratto, si prosegue sul sentiero di sassi e roccette, prestando la massima attenzione fino alla soprastante e panoramica vetta. Sulla cima, a 2512 metri, troviamo un panorama che toglie il fiato e la storica croce, posata il 7 settembre 1958 su iniziativa della sezione alpinistica Coca di Colognola. Un anniversario che non è andato dimenticato: dallo scorso settembre è stata fissata all'interno una campanella commemorativa, benedetta nella chiesa di Zambla Alta e incisa a mano con martello e incudine nelle fucine di Zorzone. Raggiunta la vetta di questo colosso di roccia e conosciuta la sua storia, possiamo riporre zaino e pensieri (a queste altitudini diventano molto più leggeri) e sederci ad ammirare il panorama, unico e spettacolare. Per raggiungere la cima del Pizzo Arera servono due ore e mezza di cammino. Il percorso ha una lunghezza complessiva di 8 km e un dislivello positivo di 975 metri.

Curiosità. Il Pizzo nasconde, nelle sue profondità, un tesoro naturale. Delle antiche miniere ormai dismesse. Il rifugio Capanna 2000 è il punto intermedio della nostra escursione e la base di appoggio per tutte le gite della zona. La sua posizione soleggiata, la buona cucina e l’ottima accoglienza lo rendono un luogo perfetto per una gita anche in famiglia. Da Zambla Alta è possibile raggiungere la struttura anche in mountain bike. Tra i tanti tracciati con partenza dal rifugio troviamo il famoso Sentiero dei Fiori, un percorso ad anello adatto tutti che ci porterà alla scoperta delle bellissime (e uniche) fioriture presenti alle pendici del Pizzo Arera.. Tutti i sentieri che conducono alla vetta del Pizzo sono per escursionisti esperti. 

  • Ritrovo e partenza ore: piazzale a lato di via Foresio ore 6.30
  • Viaggio: in autobus
  • Quote partecipazione: soci € 25, non soci € 36
  • Difficoltà: E-EE
  • Dislivello: ↑↓922 mt.
  • Tempo di percorrenza: ↑↓ ore 3.30 – 2.30 ca
  • Informazioni e iscrizioni: in sede presso: Maurizio Ingallina, Roberto Panzeri
  • Attrezzatura e abbigliamento: Adatto alla stagione e alla quota di media montagna.

Luogo : Zambla Alta 1590 mt.- Orobie - BG

 

Iscriviti alle newsletters

Contatti

Via Speri della Chiesa, 12  - Varese (VA)  
Tel/Fax: 0332289267
E-mail: caivarese@caivarese.it