Calendario eventi

Trekking GTE - Grande Traversata dell’Elba
Da Mercoledì, 24 Aprile 2024
a Domenica, 28 Aprile 2024
Visite : 1223
Contatto : Daniela Girola (339-3806991), Nadia Maniscalco (339-7323232)

La Grande Traversata Elbana o GTE rappresenta l’itinerario più significativo della rete escursionistica dell’Isola d’Elba. Si tratta di una dorsale che collega la maggior parte dei sentieri elbani, permettendo di osservare l’incredibile varietà dell’isola, dal punto di vista geologico, morfologica e di flora e fauna.

  • Difficoltà:                                           E
  • Dislivello:                                           ↑↓ 2700 mt., 56 km.
  • Tempo di percorrenza:                      5 giorni
  • Accompagnatrici:                               Daniela Girola (339-3806991), Nadia Maniscalco (339-7323232)
  • Interesse dell’escursione:                  Paesaggistico, storico, naturale, culturale.
  • Mezzi utilizzati:                                  treno, traghetto e bus locale

Costi: €450 a persona per soci CAI; sono esclusi i pasti

Caparra: si richiede il versamento di una caparra di €100, da consegnare all’atto dell’iscrizione nelle serate di venerdì 26 e martedì 30 gennaio 2024

La GTE parte dal centro abitato di Cavo e, seguendo il crinale, si dirige ad ovest, a monte del paese di Porto Azzurro; prosegue nell’entroterra fino ad inerpicarsi sul Monte Perone. Successivamente, giunge nei pressi del Monte Capanne, ove si biforca in due rami. Noi percorreremo quello verso sud, che raggiunge il paese di Pomonte, seguendo il crinale che divide la valle omonima da Vallebuia.

 

PROGRAMMA:                

 

  • mercoledì 24 aprile: viaggio di andata da Milano Centrale a Cavo

treno:           Milano C. 8.10 - Firenze 10.04 (freccia rossa)

Firenze 11.00 - Pisa 11.51 (regionale veloce)

Pisa 12.11 - Piombino marittima 14.05 (regionale)

traghetto:   Piombino 14.55 - Cavo 15.10 - passaggio ponte

 

Pomeriggio libero; cena e pernottamento in hotel, in camere doppie e triple.

 

  • giovedì 25 aprile: 1 tappa: Cavo-Porto Azzurro, 21 km - 1100 D+

Dal centro abitato di Cavo (Frazione del comune di Rio), la via sale fino al Monte Grosso (344 m), ove era posizionata una postazione di osservazione militare, dalla quale si gode di un panorama strepitoso. Successivamente si scende fino a lambire la strada provinciale n. 33 della Parata e, fiancheggiando il fosso del Vignolo in un piacevole saliscendi ombreggiato, si attraversa la Valle delle Fiche, giungendo poi in località Aia di Cacio, dove il sentiero incrocia la strada che conduce a Nisporto e Nisportino. Attraversata la strada si riprende il sentiero: un ripido tratto pietroso conduce, in sequenza, a La Croce (396 m), proprio sopra l’abitato di Rio nell’Elba, e, infine, al Monte Capannello (407 m), un altro bel punto di osservazione, dal quale si possono ammirare contemporaneamente i due versanti (orientale e occidentale) dell’isola. Pochi metri più in basso il tracciato si infila in una pineta e quasi subito incrocia la strada provinciale n. 32 del Volterraio, il cui castello domina maestoso il golfo di Portoferraio. La via sale poi fino a raggiungere Cima del Monte (502 m) e, in discesa ancora verso sud, dopo poco si incrociano rispettivamente i bivi con i sentieri n. 220 e n. 205. Proseguendo, prenderemo il sentiero n. 210 che ci porterà ad una azienda agricola; il Titolare ci farà visitare i suoi vigneti ed il territorio circostante e, a seguire, proporrà la degustazione di vino ed olio da lui prodotti. Conclusa la visita, raggiungeremo Porto Azzurro.

Cena e pernottamento in hotel, in camere doppie e triple.

 

  • venerdì 26 aprile: 2 tappa: Porto Azzurro-Procchio (frazione Biodola), 19 km - 790 D+

La seconda tappa della GTE risulta più ampia e scorrevole. Lasciato Porto Azzurro, si riprende il cammino e, abbandonando la GTE per poche centinaia di metri, si giunge al Monte Orello (376 m), da cui si gode una vista panoramica sul Golfo Stella e su Capoliveri. Tornando sui propri passi, si imbocca una vecchia strada militare che, passando dalla Fonte Schiumoli e oltrepassato il passo di Colle Reciso e il Poggio del Molino a Vento, prosegue alla medesima quota fino al Colle Grande; qui si imbocca il sentiero n. 245, che porta alla località Biodola.

Cena e pernottamento in hotel, in camera quadrupla.

 

  • sabato 27 aprile: 3 tappa: Procchio (frazione Biodola)-Pomonte, 16 km - 845 D+

La terza tappa della GTE conduce da Procchio a Poggio. Lasciata la frazione di Biodola, si costeggia il mare fino al paese di Procchio e da qui si riprende il GTE. Il sentiero si inerpica sul Monte Castello (226 m) e, attraverso una via che prosegue successivamente come un tunnel in mezzo alla vegetazione, si incrocia il bivio con i sentieri n. 180 e n. 121. Inizia adesso la ripida ascesa verso il Monte Perone. Da qui la GTE percorre (fino alla biforcazione) un’importante area di riproduzione delle farfalle, rinominata “Santuario delle farfalle“, fino alla Località denominata “Malpasso” o “biforcazione GTE”, appena sotto la quota altimetrica del Passo delle Filicaie. Per salire al Monte Capanne (1017 m, la vetta più alta dell’isola), percorreremo un breve tratto del GTE nord, per poi prendere il sentiero 101; il ritorno avverrà lungo la stessa strada, fino ad imboccare il GTE sud, che prosegue in direzione sud-ovest, seguendo il crinale che divide l’ampia valle di Pomonte da quella di Vallebuia e di Seccheto. Passando da 839 m a 0 m, si incontreranno il Colle della Grottaccia (645 m), Le Mure (629 m), Monte Cenno (589 m) e Monte Orlano (549 m), per poi scendere rapidamente verso Pomonte. Il tracciato è altamente suggestivo: attraversa muretti a secco, caprili, radure e vigneti che un tempo tappezzavano tutta la valle.

Cena e pernottamento in albergo o appartamento.

 

  • domenica 28 aprile: viaggio di ritorno da Pomonte a Milano Centrale

autobus:      Pomonte 10.55 - Porto Ferraio 12.40

traghetto:   Portoferraio14.00 - Piombino 15.00 - passaggio ponte.

treno:           Piombino marittima 16.08 - Campiglia marittima 16.35 (regionale)

Campiglia marittima 17.01 - Pisa centrale 18.15 (regionale veloce)

Pisa centrale 18.32 - Firenze 19.33 (regionale veloce)

Firenze 19.55 - Milano centrale 21.50 (freccia rossa)

Luogo : Cavo - LI

 

Iscriviti alle newsletters

Contatti

Via Speri della Chiesa, 12  - Varese (VA)  
Tel/Fax: 0332289267
E-mail: caivarese@caivarese.it